Tag

In tutta questa storiaccia delle allegre serate di Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli e a Villa Certosa mi ha colpito soprattutto un aspetto al quale mi sembra non sia stata data la dovuta attenzione.

Non si tratta del mini-concertino con l’immancabile Apicella e con il nostro nelle vesti di cantante.
Non si tratta delle solite barzellette raccontate dal nostro.
Non si tratta della discoteca dove il nostro poteva osservare e… scegliere.

No, è un’altra cosa.

Sembra che il programma della serata prevedesse  SEMPRE la proiezione di un  (lungo) filmato monotematico:  “Successi ed imprese eroiche di Silvio Berlusconi“. Minuti e minuti di immagini ed interviste sulle eccezionali capacità e sull’operato straordinario del nostro Imperatore.
Immagino che gli ospiti – costretti alla visione – non potessero astenersi dall’applaudire o che almeno il nostro questo si aspettasse.

Questo fatto – a mio avviso – dà la cifra vera dell’uomo Silvio Berlusconi.

La notizia, battuta ieri dall’agenzia Reuters Italia, secondo la quale l’Imperatore afferma di essere “di gran lunga il migliore presidente del consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei 150 anni della sua storia” paragonandosi addirittura a De Gasperi ne è l’ulteriore conferma.

Certo, il narcisismo del personaggio era noto, e del resto per fare l’Imperatore il narcisismo è forse ‘dote’ necessaria; tuttavia… mi sembra che ormai emerga una componente patologica che rasenta il delirio di onnipotenza.
Sarebbe molto interessante ascoltare l’opinione di uno psicologo o di un terapeuta in proposito, anche per capire che cosa dovremmo aspettarci in futuro.

Un vecchio adagio recitava: “Chi si loda s’imbroda“. C’è qualcuno disponibile a ricordarlo al nostro Imperatore?

Annunci